Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.
13 Mar 2020

Paolo Viscardi Gypsy Jazz Trio

Un interessante progetto che vuole mettere in evidenza la presenza di stilemi jazzistici in alcuni grandi autori della nostra canzone

Hotel 2000 Ristorante La Tavernetta

Via Mazzini, 10
Pianopoli, CZ 88040 Italia

Tel 0968 32112

Sito web hotelristorante2000.it

Guarda su Google Mappa

Dettagli evento

13 Marzo | 21:30 > 23:30

Organizzatore

AMA Calabria
Telefono: 0968 24580
Email: info@amacalabria.org
Sito internet: www.amacalabria.org

AMA JAZZ NOTES
in collaborazione con
Hotel 2000 – LA TAVERNETTA
presents

PAOLO VISCARDI
Gypsy Jazz Trio

feat
Paolo VISCARDI, Solo guitar
Francesco GRECO
, Rhythm guitar
Antonio VELTRI
, Double bass


PAOLO VISCARDI (guitar) – Chitarrista di origine calabrese, formatosi con il Maestro della Chitarra Filippo Daccò, Franco Cerri, Bebo Ferra, Pietro Condorelli, Luciano Zadro, Salvatore Russo, Gigi Cifarelli ed altri. Ha collaborato con musicisti di fama internazionale come Baba Sissoko, Ennio Morricone, Mariella Nava, Luciano Zadro, Salvatore Russo, Lighea, Gatto Panceri, Daniele Comoglio ed altri. impegnato con il suo progetto di musica Gipsy jazz nello stile di Django Reinhardt e con il suo Paolo Viscardi Jazz trio, insegnante di Chitarra Jazz presso l’accademia musicale Groove Music Academy, è autore di numerosi testi, tra cui: I modi della scala maggiore; Regole per lo swing.


PROGRAMMA

In programma brani della tradizione gypsy e riproposizioni in stile

“Era entrato in possesso di una chitarra (più precisamente di uno di quegli strumenti che allora si chiamavano banjo/chitarra) a dodici anni, e aveva avuto tutto il tempo di imparare a suonarla, a orecchio, perché al pari dei suoi molti “cugini” si era guardato dal frequentare una qualsiasi scuola. C’era stato un giorno soltanto e gli era bastato: nessuno si curò mai di insegnargli a leggere e a scrivere finché molti anni dopo, quando era già un musicista affermato, il violinista Grappelli, vergognandosi un poco della rozzezza del suo partner, non gli insegnò a compitare almeno il suo nome perché potesse firmare assieme a lui i contratti e concedere gli autografi ai molti che glieli chiedevano”

Arrigo Polillo sul chitarrista Django Reinhardt
considerato ideatore e massimo esponente dello stile Gipsy