Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.
17 Giu 2021

Filippo Balducci & Leo Lestingi

Due apprezzati artisti in un progetto originale e carico di profondi significati culturali

Auditorium Spirito Santo

Via Francesco Fiorentino
Vibo Valentia,VV89900Italia

Guarda su Google Mappa

Dettagli evento

17 Giugno | 18:00 > 19:30

Organizzatore

AMA Calabria
Telefono: 0968 24580
Email: info@amacalabria.org
Sito internet: www.amacalabria.org

Concerto inserito nella “Programmazione Puglia Sounds TOUR ITALIA 2020/21”

Filippo BALDUCCI, Pianoforte
Leo LESTINGI, Fine dicitore


PROGRAMMA
Musica e Poesia: Chopin e Mickiewicz. La Ballata Romantica

Adam Mickiewicz (1798-1855)
Ballate e Romanze

Fryderick Chopin (1810-1849)
Le quattro Ballate

“Alla fine lo intitolai Ballata. C’erano state molte ballate per canto e pianoforte, nessuna per pianoforte solo o per strumenti senza voce. Io fui il primo, e con la Ballata in sol minore capii di poter dare al mondo il corrispettivo musicale delle Romanze e Ballate di Mickiewicz che tanto mi avevano impressionato quand’ero ancora un ragazzo”.

Con queste parole Chopin presentò al caro amico Robert Schumann, la sua prima Ballata rivelando la fonte letteraria della sua ispirazione. Adam Mickiewick, amico di Chopin, fu il più importante poeta Polacco dell’Ottocento, autore di poemi in cui si fondono Storia, patriottismo, leggenda, mito, amore, sentimento religioso, magia, mistero e persino quello che oggi definiremmo “il soprannaturale”. Alcuni musicologi hanno individuato alcune Ballate di Mickiewicz che potrebbero aver ispirato le quattro di Chopin. I titoli più accreditati sono Konrad Wallenrod, Il lago Świteź, Świtezianka, La fuga. Ma esiste davvero una relazione diretta fra le 4 Ballate di Chopin e queste quattro – o altre – Ballate di Mickiewicz? Chopin non lo ha mai rivelato.
Certo, i compositori romantici traevano ispirazione dalle altre arti, chi in maniera più astratta e generica, chi in maniera più diretta e concreta. Ma mentre Franz Liszt – anche lui scrisse due Ballate – dichiarava apertamente nei suoi titoli la fonte extramusicale delle sue ispirazioni Chopin ha sempre inteso scrivere “musica pura”: mettere in musica piuttosto che fatti, paesaggi, opere d’arte, i sentimenti e le emozioni che – forse – fatti, paesaggi e opere d’arte gli ispiravano.
La critica moderna converge sull’idea che Chopin intendesse scrivere con le Ballate una forma musicale nuova, dinamica, poetica e narrativa, affine a quella della poesia narrativa romantica, per contenuti e struttura formale. Noi propendiamo senz’altro per questa interpretazione. Tuttavia ci piace molto accostare Poesia e Musica, sicuri di non tradire Chopin che di poesia si era tanto nutrito e arricchito nell’animo. La lettura o il racconto di alcuni poemetti di Mickiewicz introdurrà le Ballate di Chopin come una suggestione, una possibile chiave di lettura, integrandosi con una semplice guida all’ascolto e contribuendo a far comprendere meglio l’originalità delle Ballate chopiniane.

 

Biografie Filippo Balducci & Leo Lestingi