Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.
25 Apr 2017

Domenica Lentini Smooth Jazz&Bossa Project 5tet

DOMENICA LENTINI Smooth Jazz&Bossa Project 5tet – Percorso musicale che prevede l’esecuzione di brani jazz ed italiani riproposti in uno stile jazz elegante ed accattivante. Per l’occasione Domenica Lentini (voice) sarà coadiuvata dall’INTERIM Jazz Trio (Ferruccio Messinese – piano, Francesco Leone – bass, Fabio Tropea – drums), e Vito PROCOPIO

Auditorium Comunale

Piazza G. A. Serrao
Filadelfia , VV 89814 Italia

VEDI LUOGO IN GOOGLE MAPPE

APPUNTAMENTO

25 aprile | 18:30 > 20:00

Organizzatore

AMA Calabria
Telefono: 0968 24580
Email: info@amacalabria.org
Sito internet: www.amacalabria.org

AMA JAZZ NOTES
in collaborazione con
Associazione Musicale FILAGRAMMA
Presents

DOMENICA LENTINI
Smooth Jazz&Bossa Project 5tet
featuring
INTERIM Jazz Trio & Vito PROCOPIO

Domenica Lentini, Voice
Ferruccio Messinese, Piano
Francesco Leone, Bass
Fabio Tropea, Drums
Vito Procopio, Alto sax


DOMENICA LENTINI (Voice) – Nata a Badolato, consegue con il massimo dei voti la maturità artistica e la Laurea (con lode) in Filosofia. Dall’a.a. 2006/2007, vinto il concorso di ammissione (con borsa di studio) al Dottorato di ricerca di Palermo, consegue il dottorato di Ricerca in Estetica e Teoria delle arti, presso l’Università degli studi di Palermo e segue le attività didattiche organizzate in quell’ambito. Consegue così il titolo di Dottore di ricerca in Estetica e teoria delle arti nel 2010. Collabora attivamente in veste di Cultore della materia alle iniziative didattiche della Cattedra di Estetica e di Estetica Musicale presso l’Università della Calabria, Dipartimento di Filosofia. Vince il Premio Nuova Estetica 2011 indetto dalla Società Italiana di Estetica, di cui è Socio, partecipando con il saggio “La musica suona come le emozioni sentono. Isomorfismo ed espressione musicale nel dibattito analitico”. L’interesse per la musica non è un interesse solo di tipo filosofico, poiché da anni si dedica allo studio del canto, lavorando attivamente come cantante nel suo territorio, sperimentando un repertorio che spazia dal soul al jazz.

FERRUCCIO MESSINESE (Piano) – Ha compiuto numerosi percorsi accademici, tra cui quelli relativi al pianoforte, alla composizione ed al jazz. Vincitore di numerosi premi in ambito jazz (tra cui il Concorso di Arrangiamento e Composizione per Orchestra Jazz “Riscritture” – CATANIA 2012) è attivo in numerose formazioni musicali. Docente di ruolo presso la Scuola Secondaria di I grado, ha insegnato presso il Liceo Musicale Paritario “S. Guzzi” e presso i conservatori di Musica di Vibo Valentia e Rovigo. Ha collaborato, inoltre, in qualità di Tutor, con il Conservatorio di Musica F. Cilea di Reggio Calabria. Tiene regolarmente Corsi autorizzati dal MIUR (dir. 90/2003) inerenti gli ambiti del jazz.

FRANCESCO LEONE (Bass) – Ha conseguito il Diploma di contrabbasso (previgente ordinamento e II Livello) presso il Conservatorio S.Pietro a Majella (Na). Ha preso parte in qualità di contrabbassista a numerosi concerti tenuti dall’Orchestra del Conservatorio S.Pietro a Majella (Na), dall’Orchestra Filarmonica della Calabria  e dall’ Ensemble di chitarre Melos. Ha frequentato diversi corsi (seminari, masterclass) ed ha studiato basso elettrico presso la scuola “Percentomusica” in Roma. Si esibisce regolarmente in formazioni che vanno dal trio al combo.

FABIO TROPEA (Drums) – Fabio Tropea si diploma in percussioni al conservatorio “F. Torrefranca” di Vibo Valentia, ha studiato percussioni moderne presso l’accademia “PercentoMusica” di Roma e si perfeziona con vari maestri facendo seminari e workshop. È batterista jazz incline alla world music, collabora con diverse compagnie teatrali come musicista e compositore di musiche “descrittive” per teatro, lavorando con Michele Monetta per le musiche de “l’Arlecchino di Eucalione. Ha all’attivo 4 produzioni musicali di cui una da solista. Ad oggi è percussionista dell’ensemble musicale Parafonè, batterista del progetto “Interim jazz trio” e collabora a nuove produzioni con la compagnia teatrale “Teatrop”. È docente di percussioni presso il Liceo Musicale “T. Campanella di Lamezia Terme (Cz).

VITO PROCOPIO (Alto sax) – Diplomato in Sassofono e Musica Jazz, ha rappresentato l’Italia presso l’Orchestra d’Armonia dei Giovani della Comunità Europea. Ha fondato il Quartetto di Sassofoni “SATOR” rappresentato l’Italia al congresso mondiale del sassofono. Ha partecipato a numerosi jazz festival (Catanzaro Jazz Festival, Jazz e Vento, Rumori Mediterranei, Peperoncino Jazz Festival, etc…) ed ha suonato in alcuni dei maggiori teatri italiani (Bari, Chieti, L’Aquila,  Cosenza, etc…). Vincitore di numerosi premi vanta numerose collaborazioni con musicisti di chiara fama. E’ docente di sax nella scuola pubblica (Scuola secondaria di primo grado – Caraffa; Liceo Musicale “T. Campanella” – Lamezia Terme).


PROGRAMMA

IRVING BERLIN  Cheek to cheek, Puttin’ on the Ritz
BERT KAEMPFERT L.o.v.e
GEORGE GERSHWIN Summertime
BRUNO CANFORA Sono come tu mi vuoi
ANTÔNIO CARLOS JOBIM The Girl from Ipanema, Insensatez
CONSUELO VELÁZQUEZ  Besame mucho
JESSE HARRIS Don’t Know why
JONES NORAH Sunrise
HEBB BOBBY  Sunny
HAROLD ARLEN Somewhere over the rainbow
BATTISTI LUCIO E penso a te
PAOLO CONTE Via con me
DOMENICO MODUGNO Nel blu dipinto di Blu
SERGIO ENDRIGO Io che amo solo te
GIOVANNI D’ANZI Ma l’amore no
BRUNO MARTINO Estate
LUIS ENRIQUEZ BACALOV Que me importa el mundo

 

“La Bossa Nova ci scosse nelle fondamenta. Si trattava di un processo radicale di cambiamento culturale che ci portò a riconsiderare il nostro gusto, le nostre conoscenze e, aspetto ancor più importante, le nostre possibilità”.
Caetano Veloso

“Se c’è stata influenza, la Bossa Nova ha influenzato il jazz molto più di quanto il jazz abbia influenzato la Bossa Nova. Voglio aggiungere che ha influenzato la musica Americana ed ha cambiato la musica Brasiliana”.
Tom Jobim